A wonderful day💙

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp

Ormai lo scorso anno, proprio il giorno antecedente le vacanze di Natale, si è svolta una presentazione del mio libro nell’aula magna della scuola media del paese. È stato un momento così intenso che ho impiegato diversi mesi per elaborarlo e scriverne qualche riga. Era focalizzato sulla disabilità è sul far approcciare i ragazzi ad essa: hanno letto dei brani del libro accompagnati da un sottofondo musicale al piano, hanno fatto tantissime domande e io rispondevo entusiasta raccontandomi, abbiamo guardato dei video riguardanti il tema, mi hanno fatto un sacco di regali facendomi capire come la loro attenzione fosse focalizzata su tanti particolari che non avevano niente a che fare con la carrozzina. Non so esprimere quanto mi sia sentita gratificata!

Allego la lettera di ringraziamenti che ho scritto agli studenti per cercare di comunicarvi come sia stata un’altra giornata pazzesca che ha superato i limiti.

 Cari ragazzi, nonostante siano passati diversi mesi sono ancora emozionata al pensiero dell’incontro fatto assieme nell’aula magna. Solitamente prima di queste presentazioni con spettatori così giovani sono sempre un po’ dubbiosa, e mi domando “Ma se li annoio? Se non riesco a farmi sentire o catturare l’attenzione?”. Con voi invece è andato tutto a meraviglia, e sono rimasta tanto colpita da alcuni aspetti:

– dall’ assordante silenzio e attenzione che avete mantenuto per tutto il tempo, guardandomi negli occhi e intervenendo con tante domande

– siete stati veramente bravi nella lettura, ci avete messo la giusta enfasi, ritmo e cuore

– non aspettavo assolutamente di ricevere così tanti regali! Nutella personalizzata, biscotti che erano buonissimi, sciarpa elegante che indosso sempre, libro che mi ha fatto conoscere una storia nuova, una maglia che racchiude i messaggi piùpreziosi del libro…ma i fiori mi hanno veramente spiazzata. Un mazzzo così grande e con così tanti colori come lo è la mia vita

Sono molto entusiasta di avervi incontrati e spero di avervi dato un piccolo input per inseguire i sogni.

Ringrazio tanto ognuno, e vi faccio un grande in bocca al lupo per il vostro futuro. Un grazie naturalmente anche alle vostre prof, che hanno organizzato e coordinato il tutto (senza le quali, sinceramente, non avrei preso a formarmi e scrivere un libro).

Un abbraccio,

                                                                                  Gio

w

1+

Lascia un commento