Come andare avanti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp

Ultimamente molte persone, in diversi ambiti, mi chiedono come faccio ad andare avanti. La vera risposta è che non c’è risposta. Non ne ho proprio idea; ma è così per tutti. Non nasciamo con un libretto degli istruzioni o delle linee guida da seguire, affrontiamo la vita giorno per giorno, un passo alla volta.

Ho deciso che le meta da raggiungere sono le passioni e i sogni perché danno senso a me stessa e a ciò che faccio. L’idea di questo percorso è così strabiliante e stimolante che mi aiuta a saltare gli ostacoli non fermandomi mai, perché la destinazione mi ripagherà di tutto.

Come sottolineo sempre chi ho intorno mi permette di andare avanti a testa alta e col sorriso, famiglia, amici, allenatore..

Nella mia condizione ciò che reputo più difficile è tenere insieme tutti i pezzi, ovvero far combaciare la ragazza frizzante e sognante con le esigenze e la pesantezza della patologia, che tende a fermarti come una zavorra. Far combaciare i sogni sulla mia carriera, la volontà di autonomia e libertà, con la necessità di prendere farmaci, fare fisioterapia quotidianamente e considerare gli ospedali come una terza casa.

Ma le soluzioni sono due: o fermarsi o rimboccarsi le maniche,  indipendentemente dalla malattia.

Perciò il mio consiglio è: seguite sogni e passioni, anche se raggiungerli sarà complicato, perchè la consapevolezza di un percorso appagante e una destinazione mozzafiato vi darà la forza per puntare ancora più in alto e superare i limiti.

2+

Lascia un commento